Serrature elettroniche: come funzionano e perché sono sicure

Staff I Serrami - 26 Novembre 2019

Sentirsi sicuri all'interno della propria abitazione rappresenta oggi più che mai una vera e propria sfida!

Evitare di essere vittima di furti è sempre più difficile perché le tecniche che utilizzano i ladri per entrare negli appartamenti sono sempre più avanzate.

Fortunatamente, sul tema della protezione per gli ambienti privati, sono sempre tante le novità che possono garantire una maggiore sicurezza.

Soprattutto in ambito tecnologico.

Serrature elettroniche: un supporto evoluto

Grazie all’avvento delle serrature elettroniche è possibile sostituire le tradizionali chiavi sfruttando tutti gli importanti sviluppi nelle funzionalità di automazione.

In particolare, ovviamente, per quanto riguarda la possibilità di bloccare e sbloccare una serratura da remoto, ma non solo.

Le serrature elettroniche, oggi associate perlopiù alle automobili, rappresentano una novità per gli edifici privati e commerciali.

In realtà, sul mercato sono sempre più numerose le persone che le scelgono per case e aziende, per via di una serie di motivi che vedremo in questo articolo.

Ma in cosa consistono esattamente le serrature elettroniche e perché rappresentano un supporto fondamentale per tenere al sicuro i propri spazi?

Come funziona una serratura di sicurezza

Per capirlo, è necessario sapere come funzionano le "classiche" serrature a cilindro europeo.

Il motivo per cui si tratta del sistema più efficace per proteggere e controllare gli ambienti della propria abitazione sta nel suo funzionamento.

Il meccanismo consiste in un fermo impiegato per bloccare lo spazio tra il lato della porta e il suo telaio.

A livello meccanico e di scelta dei materiali, le opzioni sono diverse: dal semplice bullone che viene tenuto in posizione da apposite molle, al catenaccio, tradizionalmente considerato più sicuro poiché in grado di rimanere in posizione finché non viene effettuato lo sblocco manuale.

Per entrambe le tipologia di sistema, il blocco e lo sblocco avvengono ruotando un elemento, generalmente una manopola o una chiave.

I lucchetti a chiave sfruttano un meccanismo in cui il cilindro della serratura è tenuto fermo attraverso dei piccoli perni metallici, ognuno dei quali è costituito da una metà superiore e una inferiore.

Nel momento in cui una chiave viene inserita e successivamente ruotata, il bordo seghettato agisce in modo che ciascun perno venga spostato esattamente a un certa distanza.

Sistema di funzionamento di una serratura - Fonte Wikipedia - CC BY-SA 3.0

Il cilindro della serratura può ruotare solo quando ciascun perno si sposta a sufficienza per creare una separazione tra la metà superiore e inferiore.

L'evoluzione di queste tecnologie è stata molto veloce nel corso degli ultimi anni.

Tra queste c'è l'avvento delle serrature elettroniche, che presentano numerosi vantaggi rispetto a quelle tradizionali.

Come funzionano le serrature elettroniche e di quali tipologie esistono

Le serrature elettroniche dispongono di un meccanismo che mette in comunicazione il bullone (o il cilindro) con un piccolo motore all'interno della porta.

Questo movimento viene controllato grazie a degli impulsi elettrici e può essere attivato da:

  • una tastiera digitale
  • un telecomando
  • un'app
  • un lettore di impronte digitali
  • un rilevatore di prossimità.

La scelta tra queste tipologie può essere dettata da esigenze pratiche o contestuali: ad esempio, il codice personalizzato può essere fornito alla donna delle pulizie, l'app può essere utilizzata per aprire in remoto e a orari prestabiliti, ecc.

Qualunque sia il meccanismo impiegato, la serratura elettronica è progettata in modo tale da dare avvio allo sblocco del motore solo nel momento in cui si è ricevuto l’impulso elettronico.

Questo procedimento offre maggiore sicurezza rispetto a un meccanismo tradizionale, che può essere forzato da un ladro esperto, soprattutto se la porta blindata su cui è montata non è di una classe di sicurezza adeguata.

Non solo sicurezza: serrature elettroniche vs. tradizionali

Partiamo dal presupposto che qualsiasi metodo per la chiusura delle serrature, sia tradizionali che elettroniche, presenta anche degli svantaggi.

Ad esempio, le chiavi - metalliche o magnetiche - e i piccoli telecomandi possono essere persi o danneggiati, mentre i codici d’accesso numerici dimenticati o, nel peggiore dei casi, finire in possesso a malintenzionati.

La vera differenza sta nella gestione di queste situazioni.

Sostituire chiavi o telecomandi risulta complesso e richiede competenze specialistiche, mentre, ad esempio, modificare i codici numerici che garantiscono l’accesso alle porte con tastiera digitale è semplice e rapido, così come gestirlo dal proprio cellulare.

Tuttavia, un'interruzione di corrente può, di fatto, rendere impossibile aprire o chiudere la porta finché non viene ripristinata l'elettricità.

Per ovviare a questo problema, le serrature elettroniche dispongono di una combinazione di controllo di chiusura elettronico associato ad uno fisico, garantendo il massimo livello di sicurezza possibile.

Ecco perché viene sempre fornita una chiave fisica sia per l’installazione sia come supporto d’emergenza.

Le serrature elettroniche dunque consentono di unire nello stesso prodotto sia i vantaggi delle chiavi fisiche, sia quelli di sistemi tecnologicamente molto avanzati.

Se risulta molto comodo usare il telecomando o la tastiera nel quotidiano, poter contare su una chiave fisica garantisce un sicuro backup quando necessario.

Ciò fornisce un insieme di praticità e sicurezza che non teme rivali, oltre ovviamente a rispondere in maniera puntuale alle esigenze, in continuo cambiamento, tipiche dello stile di vita moderno.

Consigli per acquistare serrature elettroniche

Attraverso un sistema automatizzato ingegnoso e molto sofisticato, le migliori serrature elettroniche sono gestibili e monitorabili anche quando ci si trova lontani da casa.

Il controllo da remoto rappresenta indubbiamente uno degli elementi più importanti quando si deve scegliere questa tipologia di serrature.

È importante dunque, prima di procedere all'acquisto, verificare che i pacchetti di sicurezza domestica includano serrature elettroniche che prevedono monitoraggio da remoto, poiché proprio questa funzionalità riesce a garantire maggiore tranquillità agli abitanti della casa.

Tuttavia la serratura non garantisce di per sé il massimo grado di sicurezza, se la porta dove è installata non è adeguata.

Per questo è importante scegliere una porta blindata di elevati standard già dotata di serratura elettronica.

Si tratta di una caratteristica non comune, disponibile solo dai produttori più affidabili e all'avanguardia, che propongono le migliori e più avanzate funzionalità di tecnologia e automazione.

Potrebbe interessarti

crossmenuarrow-down