Classi porte blindate: cosa sono, perché sono importanti

Staff I Serrami - 5 Novembre 2019

Che cosa sono le classi porte blindate e perché è importante conoscerle?

Per classi porte blindate si intende la suddivisione in classi antieffrazione sulla base della normativa europea Uni Env 1627 e successive.

Molti consumatori le chiamano anche classi di resistenza o classi di sicurezza.

Questa terminologia di uso comune mette in evidenza a che cosa servono le classi: in breve, aiutano il consumatore a capire il grado di sicurezza di una porta d’ingresso.

Una porta blindata classe 2, ad esempio, è adatta a un appartamento in una zona a basso rischio di furti, mentre una porta blindata classe 4 è pensata per proteggere banche ed edifici industriali.

Classi porte blindate: la differenza

La normativa europea non dà indicazioni su quale porta blindata scegliere: la valutazione, infatti, va fatta caso per caso.

Le classi antieffrazione, però, dimostrano che un campione del prodotto ha superato un test presso un istituto autorizzato.

La classificazione da 1 a 6 si riferisce a sei prove differenti, che vengono condotte sulla porta simulando un tentativo di furto.

Il test per la classe 1 è abbastanza semplice: via via, la finta effrazione si fa più complessa.

In generale, aumentano:

  • la durata del test, cioè il tempo concesso all’operatore per provare ad abbattere e scassinare la porta;
  • il numero di attrezzi utilizzati.

Una porta blindata di classe 3, ad esempio, resiste a un attacco di 5 minuti con cacciaviti, tenaglie e cunei, un piede di porco.

Un modello in classe 4 ha superato in 10 minuti l'attacco del simulatore che lavora come uno “scassinatore esperto” e può utilizzare anche seghe, martelli, accette, scalpelli, trapani a batterie.

Infine se la porta blindata è di classe 5, vuole dire che il modello ha resistito per 15 minuti a un attacco eseguito con molti attrezzi professionali, come una sega a sciabola, un seghetto alternato, trapani elettrici.

Porta blindata, quale scegliere?

Le classi antieffrazione delle porte blindate danno molte informazioni utili al consumatore.

Alcuni consigli di base, prima di scegliere una porta blindata:

  • chiedere al rivenditore a quale classe di sicurezza è assegnata la porta;
  • non fidarsi di prodotti che non riportano alcuna indicazione in merito.

Insieme al rivenditore, potrai verificare quale porta d’ingresso è più adatta a te.

Se devi acquistare una porta blindata per una villetta, ad esempio, un buon livello di sicurezza è la classe 4.

Se non sai come e dove comprare una porta per condominio o per un appartamento, valuta il grado di rischio del paese e del quartiere in cui abiti.

In molti casi, una porta di classe 3 potrebbe bastare, ma, ricorda, è meglio non accettare offerte di porte blindate low cost.

Valuta la sicurezza di tutti i possibili punti di accesso della casa, evita di scegliere una porta blindata solo perché ha il prezzo più basso.

Se vivi in campagna, in un luogo molto isolato, se hai in un negozio o uno studio professionale, considera l’opzione di una porta blindata di classe 5.

Potrebbe interessarti

crossmenuarrow-down