Come scegliere una porta blindata giusta

Staff I Serrami - 3 Dicembre 2019

Come scegliere una porta blindata giusta e proteggersi dal rischio di furti in casa?

Molte persone si pongono questa domanda quando mettono in preventivo una ristrutturazione, oppure decidono di acquistare un appartamento da una nuova costruzione.

Mettere l’abitazione in sicurezza è obiettivo di tutti, ma quale porta d’ingresso è la più adatta?

Come si fa a capire se un portoncino è davvero sicuro e se risponderà alle esigenze della vita di tutti i giorni?

Come scegliere una porta blindata giusta: dove sarà installata

Prima di tutto, è importante partire da un’analisi del luogo dove è situata l’abitazione: la città, il quartiere, i dintorni.

Gli esperti consigliano di partire dal contesto in cui sarà introdotta: si tratta di analizzare quale livello di rischio è necessario affrontare.

Per esempio, una casa in campagna, isolata dal centro abitato, richiede un grado di protezione più alto di un appartamento in quartiere molto frequentato.

Oppure, una villa con più accessi, con portone frontale, ingresso dal garage e dalle cantine collegate con i piani superiori, deve essere assicurata in più punti contro il rischio di intrusioni.

Alcune domande sono utili per comprendere come scegliere una porta blindata:

  • la casa si trova in un luogo isolato o molto frequentato?
  • nella zona sono frequenti i furti con scasso?
  • lo stabile è un palazzo di lusso?
  • la casa si trova a un piano rialzato?
  • il palazzo ha grondaie o balconi tali da permettere a un ladro di arrampicarsi?

Conoscere le classi antieffrazione

Per sapere quale porta d’ingresso è più adatta alle proprie esigenze, è importante conoscere le classi antieffrazione stabilite dalla normativa europea.

La classe – da 1 a 6 nelle chiusure – è in genere riportata sul modello e dimostra che il modello ha subito dei test, per verificare la sua resistenza ai tentativi di scasso.

Un buon rivenditore saprà dare il consiglio giusto, considerando che:

Classe 3

modelli di sicurezza sufficiente, in contesti abbastanza protetti

Classe 4

ottime per proteggere appartamenti e ville a rischio

Classe 5

adatte a negozi, studi professionali e ville ad alto rischio

Quale porta blindata scegliere in relazione alle proprie abitudini

In primo luogo, conoscere com'è fatta una porta blindata può sicuramente aiutare nella scelta giusta.

Inoltre, insieme a un’analisi dei rischi della casa, è bene passare in rassegna le proprie abitudini quotidiane.

Alcuni esempi:

  1. gli ingressi secondari, del garage o del cortile, sono molto utilizzati?
  2. la porta principale viene usata da più estranei, per esempio una domestica o una badante?

Rispondere a queste domande aiuta a scegliere la soluzione migliore.

Ad esempio, una serratura elettronica programmabile dallo smartphone aiuta a proteggere gli accessi del garage e della cantina.

Una porta con doppia serratura è utile se bisogna dare le chiavi di casa a una donna di servizio: una delle due chiusure, infatti, sarà accessibile solo dai proprietari.

Porta blindata per esterno o per condominio

Un vecchio luogo comune porta a pensare che, per avere una casa sicura, sarà necessario sacrificare l’estetica della casa.

Niente di più falso: oggi una porta d’ingresso può avere un pannello di qualità, bello da vedere, e una struttura interna sicura contro gli attacchi dei ladri.

Scegliere porta blindata
Il pannello giusto rende la porta blindata un elemento d'arredo perfettamente integrato

In una villa, è possibile installare una porta blindata per esterno a due ante, oppure con vetrature e sopraluce, garantendo un alto grado di resistenza contro le effrazioni.

Se il problema è acquistare una porta blindata per appartamento, i pannelli oggi disponibili permettono di adeguare il modello a quello degli altri condomini, senza che si noti la differenza.

Se, in una casa di campagna, il proprietario è affezionato al rivestimento in legno massello del suo portoncino storico, è persino possibile riapplicarlo su una struttura di porta blindata, dando continuità al progetto architettonico complessivo.

Sapere come scegliere la porta blindata giusta diventa molto facile se il rivenditore ha un’offerta di qualità.

Il consiglio: non fidarsi di porte di sicurezza low cost ma dare la precedenza a prestazioni e certificazioni del prodotto!

Potrebbe interessarti

crossmenuarrow-down